Good Morning Trading

5 7 2021 - Nessun commento
ProRealTime

Ciao a tutti e benvenuti a Good Morning Trading. Sono felice di trovare un commerciante che parla ai commercianti. Diamo uno sguardo alle ultime notizie dai mercati finanziari. Oggi è un giorno molto speciale perché è una festa negli Stati Uniti. Celebrano la loro festa nazionale con un giorno di ritardo. Ma la conseguenza è che Wall Street è chiusa. Il Nasdaq Stock Market e il New York Stock Exchange sono chiusi. Non ci sono azioni quotate negli Stati Uniti. Abbiamo ancora il CME a Chicago che quota i futures, ma quota, se posso dirlo, nel vuoto, dato che non ha nessun riferimento, nessun titolo che quota. Non ci sono prove a sostegno di questo. Se non il futuro. Così, generalmente, in una vacanza negli Stati Uniti, non succede molto, quindi si può prendere il pomeriggio libero e andare al mare o in montagna senza troppi rischi. E poi, questa mattina, si muoverà un po'. Solo un po'. Normalmente, con volumi estremamente bassi, abbiamo solo gli indicatori PMI che scendono alle 9:55 per l'Europa. Ma dopo questo, normalmente non succede molto. È davvero un giorno di riposo per i commercianti. Quindi, vi incoraggio ad approfittarne per essere in buona forma domani. A livello economico, abbiamo un primo allarme rosso proveniente dalla Cina. È il PMI dei servizi cinesi che è molto più basso di quanto pensassimo. È al suo punto più basso in un anno. È piuttosto sorprendente.

Il PMI dei servizi è sceso a 50,3, il più basso da aprile 2020. Il mese scorso era 55,1, quindi un grande calo del PIL dei servizi cinesi. C'è una ragione per questo: l'attività del settore dei servizi in Cina ha rallentato drammaticamente al suo livello più basso in 14 mesi. La spiegazione sarebbe la recrudescenza delle infezioni da coronavirus nel sud del paese, che, e cito, rafforza i timori di un rallentamento della seconda economia del mondo. Quindi, attenzione, sappiamo che la Cina non comunica in modo estremamente aperto per tutti questi dati, soprattutto per il coronavirus, e questo è davvero un indicatore sorprendente. Non è nemmeno un indicatore importante, non è un PMI manifatturiero, non è la produzione delle fabbriche, ma i servizi sono ancora scesi bruscamente il mese scorso in Cina. Quindi potrebbero avere una terza ondata del coronavirus, una quarta ondata del coronavirus. Non so quanti siano. Ufficialmente ne hanno avuto solo uno, ma è qualcosa da considerare visto che è davvero inaspettato. E sono settimane che vi dico che non c'è nessuna nuvola all'orizzonte. È molto meglio essere un compratore che un venditore. Beh, questa è la prima nuvola all'orizzonte. Quindi è una piccola nuvola, una piccola nuvola rossa, ma non si sa mai. C'è sempre una nuvola prima della tempesta. Quindi, questo potrebbe essere il primo segno che, contrariamente a quanto possiamo credere e sperare, potremmo non essere ancora fuori da questo ciclo di coronavirus per sempre.

Vedremo in dettaglio nelle prossime settimane. Su questa nota, non dimenticate di iscrivervi al canale YouTube per mettere i piccoli pollici in alto. Ci vediamo domani alle 8. Era un giorno di festa, quindi ho dormito un'ora in più. Inoltre, non ho tempo per radermi, come puoi vedere. È lo spirito delle vacanze. Vediamo rapidamente l'analisi tecnica degli indici europei. Così vediamo che gli indici europei aprono in rosso. Le notizie cinesi non aiutano. Le ultime statistiche cinesi non aiutano a comprare. C'è un piccolo dubbio. Soprattutto perché gli Stati Uniti sono chiusi. Quindi prendere iniziative sembra un po' complicato al momento e oggi per i mercati europei il CAC 40 è piuttosto in leggero calo. Abbiamo il livello 6500 che può essere interessante. C'è un po' più in basso, il minimo della settimana precedente, a 6475, che sarebbe un buon livello di entrata se rimbalzassimo da quell'area. Per il DAX 30, lo stesso scenario, abbiamo l'area 15.500, che è stata formidabilmente scambiata due volte mercoledì e giovedì scorso. Quindi da prendere in considerazione sapendo che dovremmo ovviamente comprare più in basso di 15.500 e perché no su questa area di contatto il minimo della settimana precedente a 15440. Se raggiungiamo quest'area e cominciamo ad avere un piccolo rimbalzo, potrebbe essere interessante entrare. Ma poi, insisto in modo estremamente leggero dal momento che abbiamo davvero un rischio di rottura 15440 per correre verso il mensile Medio S1 sotto 150400, la zona di attrazione a mio parere, per il DAX 30 non vado in più dettagli perché normalmente, se sei ragionevole oggi, non si fa trading. Non ho intenzione di incoraggiarvi a commerciare. Prenditi il giorno libero. Dovrebbe essere una giornata estremamente tranquilla. In ogni caso, sarà un pomeriggio estremamente tranquillo.

È il tipo di giornata, se stai dodici ore davanti ai tuoi schermi, in cui ti esaurisci per niente, ti esaurisci, non fisicamente, ovviamente, ma ti esaurisci mentalmente. Non è davvero necessario. Torna in gran forma. Prendetevi il giorno libero e farete sicuramente molti più soldi facendo questo che stando seduti davanti ai vostri schermi oggi per 12 ore. E soprattutto quando il mercato sarà estremamente lento, rischiate di prendere un trade di noia e lo trascinerete per tutto il giorno e avrete una forte tensione e sicuramente una perdita. Non sarà facile fare trading in un mercato che probabilmente sarà molto lento e molto, molto morbido. Il ritorno alla realtà, il ritorno al commercio, sarà domani. Dovete accettarlo. Non puoi fare trading 7 giorni su 7. Anche se sarebbe piuttosto interessante da vedere. Gli indici europei continuano a scendere. Stanno prendendo le cattive notizie del PMI cinese dei servizi con calma. Su questa nota, vi auguro un'ottima giornata di trading, un'ottima giornata al mare o in montagna. Ci vediamo domani per il Good Morning Trading in diretta alle 8 del mattino. E su questa nota, state bene! Ciao a tutti!

ProRealTime Trading

  Perché trado i CFD e i Futures allo stesso tempo?

  Perché trado con ProRealTime CFD e ProRealTime Futures?

  Provi con un conto gratuito Demo o Reale



Nessun commento su "Good Morning Trading"

Lascia un commento